Sabato 22 aprile dalle 17 l’associazione Amici del Museo Etnografico Gambarina, invita tutti allo “Spettacolo di evasione”, che avrà luogo presso la sede del Museo, in Piazza della Gambarina n.1 ad Alessandria. Lo spettacolo, a cura dell’attore Omid Maleknia e dello scrittore Pee Gee Daniel, è realizzato con il patrocinio della Provincia di Alessandria ed è il frutto di un progetto che ha permesso a un gruppo di detenuti del “Don Soria” di Alessandria di recitare monologhi comici, ideati da loro stessi.

 

Spettacolo di evasione

I carcerati della Casa Circondariale Don Soria di Alessandria diventano interpreti di uno spettacolo teatrale con monologhi comici, sketch e musica presentato dall’attore iraniano Omid Maleknia dal titolo “Spettacolo d’evasione”.

 Un evento unico nel suo genere perché porta sul palco tutto il disagio e la durezza del carcere ma propone la comicità come canale di comunicazione.

Si trattano svariati temi tra cui il primo giorno in carcere, l’arresto, l’immigrazione e l’impossibilità di avere un’alternativa nella vita il tutto affrontato con battute sagaci per dare allo spettatore uno sguardo nuovo sulla figura di chi trascorre la vita in una cella e di chi nella vita non sempre ha alternative.

Lo spettacolo è già stato rappresentato per la prima volta in data 18 giugno 2015 nel teatro sito all’interno del carcere davanti ad un pubblico di carcerati, giornalisti, rappresentanti delle associazioni di tutti i tipi e le autorità riscuotendo un grandissimo successo sia per la performance che per i contenuti e lasciando gli spettatori sopraffatti dai sentimenti.

Per la prima volta è stato concesso il permesso per portare i detenuti in strutture esterne (scuole e teatri) per portare in scena lo spettacolo.

immagine tratta dal giornale "il piccolo"

Vai all'evento

AIUTACI CON UNA DONAZIONE A MANTENERE ATTIVI I NOSTRI PROGETTI: SIAMO UNA ONLUS!!

Ammontare:

             

ASCOM sostiene le attività dei laboratori di Artiviamoci fornendo visibilità alle opere, favorendo punti di esposizione, proposte di collocazione, vendita e committenze.

La Fondazione SociAL ha appoggiato e finanziato i laboratori d’arte nel carcere per due anni (bando 2014). Il progetto si è sviluppato sul tema “Povero nemico”, realizzato anche nel laboratorio esterno Il contributo di SociAL è stato fondamentale per ampliare e far decollare le attività in più direzioni.

                

La Compagnia a di San Paolo sostiene il progetto Artiviamoci nell’ambito del Bando Progetto Libero 2016.

torna su